Caterina Giorgetti intervistata su La Zona Morta

Riportiamo qui di seguito l’intervista di Caterina Giorgetti per La Zona Morta; l’originale lo trovate qui, assieme ad altri articoli interessanti sul Fantastico e all’intervista a Livia Rocchi).
Grazie a Davide Longoni!

CATERINA GIORGETTI

Illustratrice, copertinista, fumettista, cartoonist, storyboarder, visualizer, vignettista: Caterina Giorgetti ha fatto delle arti visive il proprio “modus vivendi”. Entrata recentemente a far parte del progetto “Talent Angels”, si è occupata di tutta la parte grafica della nuova serie targata Camelozampa… e ha un sacco di cose da raccontarci.

COMINCIAMO CON UNA DOMANDA DI RITO. CHI È CATERINA GIORGETTI?

Sono milanese, con nel cuore e nel sangue un po’ di Modena e un po’ dei laghi lombardi. Faccio il lavoro più bello del mondo e fino a quando potrò farlo sarò la persona più felice del mondo! La mia casa è piena di fumetti e giocattoli con la scusa del mio lavoro… e ora che ho due bambini… ho due scuse in più! Adoro la pioggia, le città da scoprire, i boschi e i gatti.

COME HAI COMINCIATO A DISEGNARE?

Mi dicono che sono nata con la matita in mano. Da subito, in sostanza, sono stata presa dal fascino del segno e dalla possibilità di creare.

DA QUANDO HAI COMINCIATO NON TI SEI DECISAMENTE PIU’ FERMATA: LE TUE COLLABORAZIONI SONO TANTISSIME,  DALLA DISNEY ALLA DEAGOSTINI, PASSANDO PER L’EDITORIALE SCIENZA, LA RIZZOLI, LA PIEMME, PERFINO LA RANDOM HOUSE E DUE SERIE ANIMATE. VUOI PARLARCI DELLE TUE PRODUZIONI PRECEDENTI?

Ho studiato tanto, anche tecniche artistiche tradizionali come l’affresco e l’incisione. Ho fatto la ritrattista e per un periodo riproducevo anche opere classiche dei grandi maestri. Ho realizzato un fumetto sulle Terme Lombarde per la Regione Lombardia, ho illustrato libri per case editrici sconosciute, realizzato packaging e loghi per aziende e lavorato come storyboarder e visualizer per delle agenzie di comunicazione. Il tutto inframezzato da lavori di tutt’altro genere per sbarcare il lunario, fino a quando finalmente non ho potuto mantenermi solo col lavoro artistico!

RECENTEMENTE TI SEI OCCUPATA DELL’ASPETTO GRAFICO E DELLE ILLUSTRAZIONI DELLA SERIE “TALENT ANGELS”. CE NE VUOI PARLARE?

La storia mi è piaciuta subito e questo naturalmente aiuta! Livia Rocchi, l’autrice, è bravissima e io mi sono divertita molto a studiare la fisionomia delle ragazze. La fase iniziale di studio è sempre quella più appassionante perché è la più creativa. Un elemento impegnativo da studiare è stato il logo: doveva essere ben riconoscibile e originale, richiamando nel contempo il mondo dei talent show.

QUAL È STATA LA PARTE PIÙ DIFFICILE NELLA CREAZIONE DEI PERSONAGGI E DELL’AMBIENTAZIONE?

La parte più impegnativa è stata il trovare la sintesi grafica giusta per valorizzare l’insieme. Un tratto morbido ma senza esagerare, fresco come le ragazze protagoniste. Quanto dettagliare? Quanto sintetizzare? Quali particolari mettere in evidenza per “dare sapore” senza appesantire l’immagine? Queste sono alcune delle domande che mi sono posta per giungere a una sintesi.

COME NASCE UNA SERIE DI QUESTO GENERE, IN CUI SEI SOLO TU O OCCUPARTI DEI DISEGNI?

Nasce tenendo conto di tutti gli elementi chiave della serie, sui quali è bene essere preparati. Il mondo delle teenager, dei talent show e della moda sono mondi sui quali documentarsi per l’impronta visiva, estetica, per dare credibilità a ciò che si disegna. E’ bellissimo guardare amici, parenti, persone per strada per prendere spunto! Poi c’è tutto il discorso di come studiare espressioni, pose e composizione di ogni singola illustrazione e dell’insieme. Il tutto attraverso schizzi liberi iniziali, uno storyboard per avere la visione d’insieme del libro, studi dei singoli personaggi.  E’ vero che sono solo io ad occuparmi dei disegni ma il confronto non manca mai con la redazione e con l’autrice. Questo per me è fondamentale per lavorare in sinergia e dare un risultato migliore!

VISTO CHE SIAMO UN SITO DEDICATO AL GENERE FANTASTICO, LA DOMANDA CI SORGE SPONTANEA: CHE SIGNIFICATO HA PER TE QUESTA TEMATICA?

Ho sempre amato il fantastico con la sua carica visiva fortissima e con il suo mescolare realtà e finzione. E’ parte della mia formazione.

VENIAMO A UNA DOMANDA PIÙ GENERALE. DOVE TRAI ISPIRAZIONE PER TUTTE LE TUE ILLUSTRAZIONI?

Dipende dal tema del lavoro in questione. Inizialmente cerco sempre tutto ciò che mi possa far rivivere le emozioni che mi ha suscitato la storia. Cose di qualsiasi tipo: foto, illustrazioni, oggetti, musiche, film. Mi circondo di tutte queste cose e lascio che in me si crei un bel mix emotivo. Poi ci vogliono la mia matita preferita del momento e i miei fogli preferiti… e via che si parte!

QUALI SONO I TUOI SCRITTORI PREFERITI?

Eh, tanti… Shakespeare, Calvino, TolkienJ.K.Rowling, Omero, Michael Ende, Oscar Wilde, J.M.Barrie…

E I TUOI AUTORI DI FUMETTO?

Manara, Giardino e Jamie Hernandez i miei primi amori insieme ai grandi del mondo Disney come Cavazzano. Poi ho amato follemente Alan Davies, John Byrne, Todd MacFarlane, Bill Watterson…

E PER QUANTO RIGUARDA I FILM CHE PIU’ TI PIACCIONO, CHE CI DICI?

Sono troppissimi… te ne dico un po’: “Il mio vicino Totoro”, i film di John Ford e Orson Wells, “L’attimo fuggente”, “Il circolo della fortuna e della felicità”, “Fantasia” e i classici Disney, “Camera con vista”, “Miss Potter”, “Eva contro Eva”, “Labyrinth”, “Star Wars” la prima trilogia… ma anche un po’ la seconda! “Hook”, “E.T.”, “I Goonies”, il grande Spielberg degli anni ‘80 e ‘90. I film di Woody Allen, “Frankenstein Jr.”, “Amleto” di Zeffirelli, “Bruce Almighty”, “Juno”, “Il favoloso mondo di Amelie”, “French Kiss”, “Iron Man”… un po’ di tutto, amo troppo il cinema!

ULTIMA DOMANDA, POI TI LASCIAMO AL TUO LAVORO. QUALI PROGETTI HAI PER IL FUTURO E QUAL È IL TUO SOGNO (O I SOGNI) CHE HAI LASCIATO NEL CASSETTO?

Per il futuro desidero sviluppare ancora di più le mie capacità tecniche e narrative. I miei sogni sono tanti e il cassetto scoppia di progetti. Se ne realizzerò solo il 10% sarà già enormemente sufficiente!!! Grazie per questa intervista!!!

GRAZIE A TE E… IN BOCCA AL LUPO CATTIVO, CHE TANTO SE PROVA A SOFFIARE, CON UN COLPO DI MATITA LO SISTEMI PER LE FESTE!

Davide Longoni

Offerta preordine

Dal 1 settembre al 23 settembre, potete preordinare a questo link il primo episodio di Talent Angels – Il mondo ai tuoi piedi.
I vantaggi?
1. La possibilità di usufruire di uno sconto del 20% sul prezzo di copertina: 7,90 euro anziché 9,90, valido anche sul secondo volume (Il canto fantasma, in uscita a Novembre 2012)
2. Dato che è un titolo rivolto a un pubblico molto giovane che solitamente non acquista libri online, su vostra richiesta ci incaricheremo noi di recapitare la copia preordinata con la vostra dedica.
3. Gadget esclusivi e l’accesso anticipato a giochi, quiz, test per il fortunato destinatario.

Vuoi un assaggio? Leggi i primi due capitoli qui!

And the host is…

Colpo di scena per i giornalisti che questa mattina si sono accalcati negli studi newyorkesi della MJC Television!

Si immaginava che Robert Quirinus avrebbe annunciato il nome del presentatore dello show del secolo, ma nessuno prevedeva che “Mr K” sarebbe stato presente in carne ed ossa alla conferenza stampa più attesa dell’anno.

Sotto una pioggia di flash, ha fatto il suo ingresso Klay Williams, l’idolo di milioni di ragazzine in tutto il mondo.
Cargo pants verdi in nuance con gli occhi e T-shirt con il logo del programma, abbronzatura perfetta e sorriso smagliante, Klay Williams non si è sottratto alla raffica di domande, rispondendo a tutti i giornalisti con l’affabilità che lo contraddistingue.

In un recente sondaggio, le lettrici di TEEN avevano espresso la loro preferenza per Williams rispetto ad altri giovani divi del calibro di Justin Bieber o Harry Styles.

“Forse perché incarna in un’unica persona tutte le specialità rappresentate nello show” sostiene Abby Faith nel suo ultimo articolo.

In bocca al lupo, Klay! Ti aspetta un compito molto difficile: regalarci la star più grande di tutti i tempi!

La conferenza stampa più attesa dell’anno

Dopo aver annunciato ieri che la prima puntata  dello show “Talent Angels – Il mondo ai tuoi piedi” si terrà nella Grande Mela, il produttore esecutivo Robert Quirinus ha indetto per domattina alle ore 9 (ora di New York) la conferenza stampa più attesa dell’anno.

Il New York Must sostiene che la stampa sia stata invitata negli studi della MJC per diffondere la scaletta delle esibizioni dei super ospiti.

Una secca smentita giunge dall’inviata di Teen, Abby Faith, certa che domani Quirinus ci rivelerà l’identità del conduttore. E aggiunge sul suo account Twitter: “Scommetto che il presentatore è qualcuno che è stato baciato dal successo alla stessa età di questi concorrenti”.

Avrà (come sempre) ragione lei? Sarà questo il famoso “Mr K” su cui si vociferava settimane fa? Kendall Schmidt? Klay Williams?

Lo scopriremo domani pomeriggio (ora italiana)!

 

New York New York!

 

Dopo tante voci e pettegolezzi infondati (di cui dobbiamo ringraziare SOPRATTUTTO il New York Must), cominciano finalmente a essere rivelate le prime informazioni ufficiali.

 

Innanzitutto, la città da cui sarà trasmessa la puntata pilota.

 

Tante sono state le candidature, ma alla fine il Nuovo Continente ha avuto la meglio: la prima assoluta sarà trasmessa da New York!

 

Ancora non si sa da quali studi andrà in onda il programma, né dove alloggeranno i quaranta giovani artisti che in questo momento stanno preparando i bagagli in tutto il mondo.

Stay tuned!

 

Ferragosto: lavoro o festeggiamenti?

Lavoro o festeggiamenti?
“Ferragosto ha portato un certo movimento nella villa californiana di Robert Quirinus” ci informa Abby Faith via Facebook. Com’è possibile però pensare al divertimento, quando lo show più incredibile di tutti i tempi è ormai alle porte e tutto sembra ancora da definire?

Il presentatore, i super ospiti, la città designata: non si sa nulla per problemi organizzativi o è tutto tenuto sotto segreto dalla produzione?
(A proposito, chi ha detto che il presentatore dello show sarà un uomo? Tra le giovani stelle affermate, potrebbero fare gli onori di casa anche Miley Cyrus, Demi Lovato, Jamie Lynn Spears…)

E in questo clima, come può Quirinus pensare solo a ricevere a bordo piscina Winona Whisper e Madonna?

Scrive però l’informatissima Abby Faith su Teen:

Pare che il grande produttore non stia rendendo omaggio all’estate con un meritatissimo giorno di ferie. Fonti bene informate giurano che la processione di star che entrano ed escono da casa sua non sia lì per il barbecue. Abbiamo visto uscire Zac Efron, più rosso di un tizzone ardente. Delusioni in vista?

Prime informazioni sui concorrenti

La produzione sta già blindando i concorrenti ed è difficilissimo riuscire a ottenere informazioni sul loro conto.

Ecco i primi artisti selezionati:

Fernanda de Cervantes, dalla Spagna, attrice
Leonhard Leider, Olanda, cantante
Toms Bent, anche lei cantante olandese
Sergej Korsakov, Russia, musicista
Padma Ramani, India (nata in Bhutan), cantante
Ji-Hye Lim (in arte Hero Kim), Corea, attore
Julie Endale, Canada, danzatrice
Miku Okuni, Giappone, danzatrice
Emily Austen, Nuova Zelanda, attrice
Theresa Boyle, Sud Africa, musicista.

“Toms Bent ha accettato la tua richiesta di amicizia”

“Toms Bent ha accettato la tua richiesta di amicizia su Facebook”.
Cos’è? Il messaggio che ogni adolescente vorrebbe trovare nella posta elettronica.
Anche molti bravi giornalisti ne sarebbero felici, ma pare che ai concorrenti non sarà consentito usare nessun genere di computer, smartphone, cellulare o altre apparecchiature che li tengano in contatto col “mondo esterno”.
Potete trovare qui i nomi dei primi concorrenti resi noti.
Affrettatevi a chiedere l’amicizia finché siete in tempo.
“Io l’ho già fatto senza risultato” dichiara Abby Faith, nota giornalista del settimanale TEEN.
Pare infatti che i concorrenti del Talent, quasi tutti minorenni, siano stati messi in guardia su quanto sia pericoloso accettare contatti su internet da parte di sconosciuti.
Non possiamo che ammirare la saggezza della produzione e sperare che, almeno, venga concessa ai concorrenti la possibilità di rilasciare interviste o comunicati stampa nei quali possano raccontarsi un po’ al loro pubblico.
Da TEEN, Aby Faith continua sollevando una piccola obiezione:

“A dire il vero, c’è chi mormora che la produzione abbia blindato i concorrenti perché lo show “ha qualcosa da nascondere.
Data la contraddizione EVIDENTE (dal momento che SHOW in inglese vuol dire ‘mostrare’), non presteremo orecchio a questi pettegolezzi degni di carta da pesce come il NEW YORK MUST.
Ma staremo all’erta.
In ogni caso, un immenso IN BOCCA AL LUPO da tutta la redazione di TEEN“.

Il Principe William: “Londra dovrebbe ospitare la prima puntata”

Si sono appena concluse le selezioni dei partecipanti e già scatta il toto-location.

Da dove sarà trasmessa la puntata pilota del talent dei talent? Stando alle dichiarazioni del produttore esecutivo Robert Quirinus in conferenza stampa, ciascuna puntata di “Talent Angels – Il mondo ai tuoi piedi” andrà in onda da una diversa città del mondo, da cui il titolo del programma.

Voci insistenti vogliono che la prima città ospite sia in Europa, per la sua centralità rispetto agli altri continenti, e Londra sembra la più quotata.

Molte sono le opinioni favorevoli; intervistato in proposito, il Principe William ha dichiarato: “Londra sarebbe la scelta perfetta. Non c’è due senza tre e, dopo il Giubileo di Diamante e le Olimpiadi, “Talent Angels – Il mondo ai tuoi piedi” sarebbe l’evento ideale per concludere un anno entusiasmante per la Gran Bretagna e per Londra in particolare. Kate e io saremo naturalmente in prima fila”.

Naturalmente.

Concluso il casting

Il talent show più ambizioso di tutti i tempi:

Si sono conclusi i provini, uno per continente, per il talent dei talent.

Robert Quirinus, il produttore esecutivo, si è dichiarato soddisfatto. La giuria, composta da alcuni dei più grandi nomi del mondo dello spettacolo, ha dovuto valutare non solo le capacità di ogni partecipante, ma anche la personalità, la presenza, la cultura generale.

Dichiara Quirinus ai microfoni della MJC Television:

“Noi stiamo cercando molto di più di personaggi da lanciare nel mondo dello spettacolo.
Vogliamo persone che oltre a saper cantare, ballare, recitare, o suonare, siano prima di tutto dei veri artisti.
Vogliamo lanciare un mito. Il più grande che abbia mai calcato le scene.
Un talento e un personaggio unico che possa conquistare il mondo e tenerlo ai suoi piedi”.

Entro le prossime ore si dovrebbe sciogliere il riserbo sui nomi dei quaranta giovanissimi che parteciperanno allo show, dieci per ciascuna delle quattro discipline previste.