Star o Ghostbusters? Questo è il dilemma

La tensione in vista della prossima puntata di Talent Angels è alle stelle. La location in cui sono stati letteralmente rinchiusi i concorrenti è ancora segreta e verrà svelata dalla produzione solo durante la puntata speciale, in diretta sulla MJC Television, la notte di Natale (ma chi ha letto Il Canto fantasma la conosce già).

Nel frattempo, pare che le prove e le lezioni siano funestate dall’apparizione di numerosi fantasmi. Un’insegnante è stata trovata in evidente stato confusionale dopo essere stata spaventata a morte da un’apparizione agghiacciante. Qualche invidioso concorrente del talent show ha insinuato che si trattasse del ciuffo di Justin Bibier.

Un’altra fonte sostiene che durante i provini a Mumbai, un canto spaventoso abbia terrorizzato i partecipanti e il cast. Un tecnico del suono sostiene che fosse What makes you beautiful degli One Direction canticchiata da un concorrente decisamente stonato che ha osato profanare il grande successo della band più amata dalle teen-ager di tutto il mondo.

In attesa degli auguri di Natale cantati direttamente dalle voci dei giovani artisti più bravi del mondo la vostra Abby Faith indagherà, come sempre, per confermare o smentire il fatto che la prossima puntata di Talent Angels sia a rischio a causa di furti e rapimenti che ancora una volta avrebbero funestato lo show più importante del momento.

Per ora posso solo confermare che Toms Bent, Padma Ramani, Emy Austen, Julie Endale e Tess Boyle, hanno chiesto alla produzione un libro che racconti nei minimi particolari la storia dei tanti fantasmi che infestano la Torre di Londra.

Un indizio davvero interessante, ma secondo me, l’apparizione misteriosa che sta per allietare il cast è… non posso dirvelo, ma vi do un indizio

Image

Stay tuned!

Da Fantasy Magazine: Talent Angles, la serie ‘erede’ delle indimenticate serie tv per ragazzi

Ringraziamo tutta la redazione di Fantasy Magazine per questa presentazione della serie “Talent Angels” per mano di Marina Lenti!
Potete leggere l’articolo originale qui.

 

 

“Da quando l’industria editoriale ha capito che il settore dei ragazzi ‘tira’, assistiamo all’affollamento, sugli scaffali delle librerie, di decine di volumi destinati a questo target.  Spesso però la qualità, specialmente in Italia, è mediocre, perchè scritta da autori che non hanno dimestichezza col genere e si improvvisano solo per cavalcare l’onda, o, peggio ancora, da giovanissimi alle prime armi, altrettanto spesso affiancati da editor che di quella branca ne sanno ancor meno.

Fa dunque piacere vedere, fra le poche eccezioni, questa serie di volumi (ne sono previsti almeno cinque) denominata Talent Angels ed edita da Camelozampa. Si tratta di una serie illustrata da Caterina Giorgetti e scritta da Livia Rocchi, che già collaboratrice del  progetto Geostilton.

L’autrice ha riversato nei romanzi  la sua passione per Harry Potter (ritroveremo infatti l’ambiente della ‘scuola’, dei rapporti tra compagni, ma anche con gli insegnati tra cui una entusiasta di poter esclamare nella sua classe “Dieci punti a Grifondoro!”, perché secondo lei “le scuole di danza, in fondo sono scuole di magia”) e altre suggestioni derivanti dalle serie per ragazzi degli anni ’70 come Scooby Doo o La Banda dei Cinque, ispirata ai libri avventurosi di Enid Blyton.

Talent Angels, a dire la verità, non è propriamente incentrata sul fantastico, quanto piuttosto sul mistery dalle tinte gialle. Tuttavia ve la segnaliamo per via di alcune contaminazioni, che vanno ad esempio dalle già menzionate citazioni potteriane a quelle dickensiane del Canto di Natale, passando attraverso i sogni premonitori che turbano i sonni di una delle protagoniste nel secondo episodio della serie.

Naturalmente, rispetto alle serie anni ’70 sopra citate, questo ciclo usa un ingrediente all’epoca sconosciuto, quello del talent show. Ma non si tratta di proporre il vuoto pneumatico che affligge questo tipo di format televisivi, perché il primo obiettivo delle protagoniste non sarà apparire, ma imparare a pensare con la propria testa. Sullo sfondo dello spettacolo, inoltre si muovono personaggi stratificati, avventure intriganti e, soprattutto, tematiche adolescenziali molto sentite, come ad esempio il problema della popolarità fra i coetanei, l’amicizia con persone provenienti da Paesi e culture molto diverse, i rapporti a volte difficili con la propria famiglia o alcuni suoi membri, i dubbi su cosa fare del proprio futuro.

Insomma, un prodotto  giovanile ma denso di contenuti, dalle tinte gialle ma venate qua e là di immaginario.

Il primo volume, in liberia a partire dal 27 settembre, si intitola Il mondo ai tuoi piedi, mentre i prossimi saranno Il canto fantasma, Ladri di stelle, Successi e veleni e Troppi segreti.

Fino al 23 settembre, sul sito dell’editore, è possibile preordinare il primo volume con il 20% di sconto.

(…)”