Intercettazioni

Come promesso, abbiamo sbobinato le intercettazioni di alcuni dialoghi tra i concorrenti di Talent Angels fornite dalla CIA. Nulla di nuovo è emerso sugli strani eventi che hanno funestato lo spettacolo. Riportiamo comunque questo dialogo sospetto tra alcune concorrenti. Che stiano parlando in codice? Sentite, ehm, leggete:

«Un topo che mastica? Che schifooo!!!»
«Come “Che schifo” Julie? I criceti che rosicchiano sono così dolci…»
«Tu es vraiment drole Tess! Sei proprio strana!»
«Ho detto To-po-no-mas-ti-ca, Julie» è intervenuta Emy riprendendo il discorso. «È la disciplina che studia i nome dei luoghi: da dove hanno origine, come si sono diffusi o sono cambiati nel tempo… »
«Ah. E perché c’entra con Toms, Emy?»
«Perché ho scoperto che i nomi dei più famosi quartieri di New York vengono dall’olandese!»
«Ma dai! Scommetto che uno di questi è Manhattan. Con tutte quelle “A” è olandese di sicuro».

Immagine

«Sbagliato, Toms. Probabilmente deriva da Mannahattan , parola nella lingua dei Lenape, una tribù nativa del Nord America».
«E cosa voleva dire?»
«“Isola con molte colline”… più o meno»
«Ma i nomi olandesi allora?» ho chiest un po’ delusa.
«Li trovi dove meno te li aspetti. Harlem, per esempio, il quartiere abitato dagli afro americani. Viene da Nieuw Haarlem: significa Nuova Haarlem,una città dell’Olanda settentrionale. Brooklyn deriva da Breuckelen che è il nome di un’altra piccola città a sud di Amsterdam. Il Bronx invece…»
«… è un quartiere malfamato!» ho detto. «Avrà a che fare con mio fratello!»
«No Toms, a meno che non sia imparentato con il comandante Bronck da cui il nome deriva, però non credo. Era un capitano di origini scandinave anche se lavorava per gli olandesi!»
«E cosa mi dici della mia strada preferita, quella piena di teatri?»
«Broadway? É l’adattamento inglese del nome olandese Breede weg che significa “ampia strada”».

Immagine

«Ma come mai se la lingua ufficiale è l’inglese?»
«Perché la città fu fondata dall’olandese P. Minnewit. Nel 1626 acquistò l’isola di Manhattan dai Nativi Americani»
«Vuoi dire…» ha chiesto Tess «quelli che poi furono chiamati “Indiani” da Cristoforo Colombo che sapeva di geografia quanto Winona Whisper ne sa di astrofisica?»
«Eh eh eh esatto» ha continuato Emy. «Minnewit ha costruito un forte che è diventato un insediamento commerciale chiamato Nieuw Amsterdam, cioè Nuova Amsterdam e ha attirato immigrati da tutta l’Europa. Il territorio è stato a lungo conteso tra olandesi e inglesi finché nel 1664 questi ultimi ebbero la meglio e ribattezzarono la città in onore del Duca di York»
«Quindi… sempre con un parente di Toms abbiamo a che fare» ha concluso Padma.

A presto, con altre intercettazioni.
New York Must: tiè!

Toms Bent VS grattacieli

Quando ho mostrato a Toms Bent questa fotografia di Cene Rentola, ha esclamato:
“Per lo sguardo assassino di Edoardo VIII!
Questa foto sì che rappresenta bene New York, lo show, e quello che provo.
Non sembra anche a voi un mostro con tanto di occhi minacciosi che vi osserva dall’alto?
No, no, non mi riferisco a nessun insegnante in particolare… ehm… davvero!
No, no, nemmeno al pubblico, ci mancherebbe. E’ solo che a volte succedono delle cose che… DEVO ANDARE! Ho lezione con la Vaganova!!!”
…Inutile cercare di fermarla.
Per ora è tutto da Abby Faith (for TEEN).

Cinque morsi alla Grande Mela

Abby Faith, l’inviata di TEEN, ci riferisce da New York che è più facile incontrare un insetto tropicale nella Grande Mela (speriamo non sia un verme allora!), che i blindatissimi concorrenti di Talent Angels.

Mentre i ragazzi sono super impegnati nella preparazione della prima puntata, l’indomita procacciatrice di notizie si sta facendo in quattro per ottenere un’intervista esclusiva con il bellissimo presentatore Klay Williams o con qualunque insegnante.
La risposta del produttore Robert Quirinus però è sempre la stessa: “PICCHE!”

 

Tuttavia, non si sa come e non vogliamo nemmeno tentare di saperlo, Abby è riuscita a contattare di nascosto uno dei fotografi ufficiali di Talent Angels.
Per rispettare la privacy delle sue fonti ed evitare il loro licenziamento in tronco, il fotografo, o la fotografa, sarà d’ora in poi citata con lo pseudonimo di “Cene Rentola”.
Oltre a poter gustare i frutti della sua eccezionale bravura, pari solo al suo incredibile coraggio e alla strabiliante generosità, grazie a ehm… la signora Cene Rentola (aumm aumm) siamo riusciti a strappare alcune dichiarazioni a cinque ragazze in gara!

 

Nei prossimi giorni sarà pubblicata una foto esclusiva di New York, con un ancora più esclusivo commento delle cinque partecipanti. Possiamo anticiparvi i loro nomi e specialità di ognuna nel talent.

 

Toms Bent, cantante.
Padma Ramani, cantante.
Emy Austen, attrice
Tess Boyle, musicista.
Julie Endale, danzatrice

 

New York New York!

 

Dopo tante voci e pettegolezzi infondati (di cui dobbiamo ringraziare SOPRATTUTTO il New York Must), cominciano finalmente a essere rivelate le prime informazioni ufficiali.

 

Innanzitutto, la città da cui sarà trasmessa la puntata pilota.

 

Tante sono state le candidature, ma alla fine il Nuovo Continente ha avuto la meglio: la prima assoluta sarà trasmessa da New York!

 

Ancora non si sa da quali studi andrà in onda il programma, né dove alloggeranno i quaranta giovani artisti che in questo momento stanno preparando i bagagli in tutto il mondo.

Stay tuned!